Share This

Referendum 4 dicembre: #iovotoNO

Abbiamo fatto una campagna elettorale iniziata a luglio, decine di incontri su tutto il Piemonte, tutte le sere impegnate, centinaia di gazebo, volantinaggi, dibattiti, attacchinaggio… Abbiamo dato tutto. Le ragioni del “NO”, le abbiamo spiegate in tutte le salse, con tutti i mezzi e quindi chi ha voluto ascoltare e capire le conosce. C’è un ultimo aspetto, però, con cui chiudere questa campagna esaltante, vista la posta in palio: niente di meno che il nostro futuro. Alla fine, se vogliamo arrivare al dunque della questione, domenica si dovrà scegliere fra due interessi contrapposti: quello dei pochi che vedono in uno Stato accentrato e comandato da un uomo solo al comando manovrato dai poteri sovranazionali un fattore di stabilità per conservare il loro status di privilegiati da una parte e, dall’altra, il grosso delle persone che hanno subito sulla propria pelle la crisi portata dalla globalizzazione selvaggia, il taglio dei diritti sociali come pensioni e lavoro, che invece vorrebbe una Politica più forte e più vicina alla gente, non agli investitori internazionali che fanno variare lo spread all’occorrenza.

Capitale contro Popolo: a voi la scelta. Noi, stiamo col Territorio e con la Gente. Col Popolo. #iovotoNO

15288557_10153968635166846_4680361242326738559_o